lunedì 23 gennaio 2017

Poesia / Senza parole - Nebbia.


La nebbia non offusca
i segni del ricordo.
Stempera volti,
rende dolci i suoni.
Li fa sussurri soffici
di labbra inconsistenti.

Così,
se tu la inali
e chiudi gli occhi,
vedi la giovinezza di ogni cosa.
Tacendo e consentendo
al Tempo immobile
di quanto non è più.

Nella nebbia, Ritrovarsi.
Irene Navarra, Senza parole / Nebbia, Disegno grafico, 2011.

Et mon âme et mon cœur en délires
Ne sont plus qu’une espèce d’œil double
Où tremblote à travers un jour trouble
L’ariette, hélas ! de toutes lyres!

Paul Verlaine, Romances sans paroles / Ariettes oubliées / Je devine, à travers un murmure,
vv. 5 - 8, Vanier, 1902 (Opere Complete, Volume I, p. 154. Fonte: Wikisource).

Visita il mio sito.

domenica 22 gennaio 2017

Poesia / Senza parole - Albero che narra Primavera.


Piano, respira piano.
E nel Silenzio.
Potresti non sentirla,
la vita che ti varca.

L'albero di pastelli colorati,
il cielo rosso,
il prato verde-viola
sono riflessi vivi delle cose.
Note librate.
In controcanto.

8 settembre 2014 / 20 gennaio 2017

Romanza senza parole.
Irene Navarra, Senza parole / Albero che narra Primavera, Pastello grafico, 2017.

La Via del cielo aiuta, non fa danni;
la Via del saggio agisce senza lotta.
Da: Lao Tzu - Tao Te Ching / L'emersione del naturale (Fonte: Wikisource).

Je devine, à travers un murmure,
Le contour subtil des voix anciennes
Et dans les lueurs musiciennes,
Amour pâle, une aurore future!

Et mon âme et mon cœur en délires
Ne sont plus qu’une espèce d’œil double
Où tremblote à travers un jour trouble
L’ariette, hélas ! de toutes lyres!

Ô mourir de cette mort seulette
Que s’en vont, cher amour qui t’épeures
Balançant jeunes et vieilles heures!
Ô mourir de cette escarpolette!

Paul Verlaine, Romances sans paroles / Ariettes oubliées / Je devine, à travers un murmure,
Vanier, 1902 (Opere Complete, Volume I, p. 154. Fonte: Wikisource).

sabato 21 gennaio 2017

Poesia / Senza parole - Come il silenzio della margherita.


Come il silenzio della margherita
caduta sul suo stelo
col fieno impallidito 
che patì la falce?

Irene Navarra, Senza parole / Come il silenzio della margherita, Disegno grafico, 2017.

Cette âme qui se lamente
en cette plainte dormante,
c’est la nôtre, n’est-ce pas?
La mienne, dis, et la tienne,
dont s’exhale l’humble antienne
par ce tiède soir, tout bas?

Paul Verlaine, Romances sans paroles / Ariettes oubliées / C’est l’extase langoureuse, 13 - 18,
Vanier, Paris, 1902, page 153 (Fonte: Wikisource).

Quest’anima che si lamenta
in questo inerte pianto,
è la nostra, non è vero?
La mia, dici, e la tua
da cui s’effonde l'umile antifona
in questa mite sera, a bassa voce?

Paul Verlaine, Romanze senza parole / Ariette dimenticate / È L’estasi languida, 13 - 18,
Vanier, Parigi, 1902, pag. 153 (Fonte: Wikisource).

giovedì 19 gennaio 2017

Poesia / Senza parole - Solo melodia.


Dans l'interminable
Ennui de la plaine
La neige incertaine
Luit comme du sable.

Nell'interminabile
noia della pianura
incerta la neve
riluce come sabbia.

Paul Verlaine, Romances sans paroles / Romanze senza parole.
Prima edizione originale: Parigi, 1874.
(Fonte: Wikipedia)

La melodia della natura.
Irene Navarra, Senza parole / Neve sulla mia campagna, Disegno grafico, 2011.

Ci sia soltanto melodia
di lievi pennellate
a concepire
il canto.

Niente rima però perché

[…]
Si l’on n’y veille, elle ira jusqu’où?

O qui dira les torts de la Rime?
Quel enfant sourd ou quel nègre fou
Nous a forgé ce bijou d’un sou
Qui sonne creux et faux sous la lime?
[…]

Paul Verlaine, Jadis et naguère, Art Poétique, 1882,
Vanier, 1884 (Fonte: Wikisource).

[…]
Fin dove andrà, se non la tieni d’occhio?

Oh, chi dirà i torti della rima?
Quale bambino sordo o negro pazzo
ci ha forgiato questo gioiello da un soldo,
che  suona vuoto e falso sotto la lima?
[…]

Paul Verlaine, Allora e ora, Arte poetica, 1882.
(Traduzione di Irene Navarra).


domenica 8 gennaio 2017

Non-Haiku / Meditazione 12 (Dal carcere del corpo).


Ho imparato:
somatizzando abbagli
vivo a metà.

Incarcerata
allora dentro il corpo
mi fingo vento.

Così sfilaccio
nubi e incalzo stelle.
Libera/mente.

Reinventandosi.
Irene Navarra, E poi il vento, Disegno grafico, 2013.